VESTIZIONE DEI NUOVI MINISTRANTI

29.11.2015 22:30

PREGHIERA DEL CHIERICHETTO

Signore Gesù,

ogni domenica sono sull’altare

per fare festa con te;

è un momento importantissimo

perché Tu, nella Messa ,

stai offrendo la tua vita per noi.

Per questo voglio impegnarmi e mettercela tutta

per servirti con entusiasmo tutti i giorni,

facendo il bene che tu mi chiedi di fare.

Fa’ che il mio cuore resti sempre puro

come è bianca la mia veste

e che il servizio mi ricordi

che siamo fatti per stare al tuo fianco

per sempre.

Amen!

Questa preghiera è stata recitata domenica 29 novembre, durante la Messa delle 10,30, da un folto gruppo di bambini e bambine che hanno chiesto di diventare ministranti. Don Michele ha detto loro:

Cari ragazzi e ragazze, essere chierichetti significa mettersi al servizio di Dio e della Chiesa, significa diventare modelli di fede e testimoni di Gesù per tutti quelli che vi vedono servire all'altare.

Voi, come Maria, avete risposto “Sì” alla chiamata di Gesù che vi ha scelti per svolgere questo servizio prezioso per tutta la comunità.

Preghiamo Dio nostro Padre, perché, sostenuti dalla forza dello Spirito Santo, possiate compiere pienamente la missione che vi è stata affidata.

Dopo una breve pausa di silenzio,  stendendo le mani sui chierichetti, don Michele dice:

O Dio nostro Padre, che chiami ognuno di noi ad essere parte attiva nel corpo della tua Chiesa, effondi la tua benedizione su questi ragazzi che compiono il servizio all’altare come chierichetti.

Tu che li hai scelti perché siano i più vicini a Te durante la celebrazione dell’Eucarestia, custodiscili e proteggili sempre con il tuo paterno affetto, perché,

illuminati dalla luce dello Spirito Santo e fedeli agli insegnamenti della Tua Parola, siano sempre tuoi veri testimoni, disponibili al servizio verso i fratelli.

Per Cristo nostro Signore. Amen!

Quest'anno sono stati i genitori dei bambini ad aiutarli ad indossare la vestina bianca e una mamma ha elevato una preghiera di ringraziamento al Signore per aver permesso che il proprio figli servisse all'altare.
Auguriamo a questi fanciulli che lo stare così vicini al Signore li aiuti a crescere nel suo Amore e a restargli fedeli anche quando saranno grandi.