OTTAVA DI PASQUA. DOMENICA DELLA DIVINA MISERICORDIA

03.04.2016 16:17

La seconda domenica di Pasqua è denominata: "Domenica della Divina Misericordia".
Questa festa venne istituita da san Giovanni Paolo II, il quale si ispirò alla spiritualità di suor Maria Faustina Kovalska.
Quest'anno tale festa cade nel cuore del Giubileo della Misericordia. E' quindi un momento privilegiato per vivere intensamente il senso profondo della Misericordia.
La sorgente della Misericordia è Dio, Padre di Misericordia, che si è rivelato in Gesù, la cui vita è la manifestazione dell'Amore di Dio, anzi della natura profonda di Dio, che è AMORE.
Gesù, che aveva raccontato le parabole della misericordia, quelle della pecora smarrita, della dracma perduta e del padre misericordioso, si commuove profondamente dinanzi alla moltitudine di persone stanche e sfinite, smarrite e senza guida, piagate nel corpo e nello spirito, e viene incontro a loro con passione e con tenerezza. Il suo è un <<amore viscerale>> (Papa Francesco).
E' un amore che arriva fino al dono della vita. Da questa sorgente scaturisce il fiume della Misericordia che scorre nella storia della Chiesa.
Tutti noi siamo chiamati ad usare misericordia verso i nostri fratelli perchè a noi è stata usata misericordia da Dio. Nelle nostre comunità << chiunque deve trovare un'oasi di misericordia>> (Papa Francesco).

                                                                                              Monsignor Giuseppe Greco.