LA FESTA DI SAN PALMERIO DEL 2018

10.07.2018 20:11


San  Palmerio  2018

 

Il venerato simulacro di san Palmerio in processione.


La cassa contenente le ossa di san Palmerio viene riportata in processione  dalla Parrocchia, dove era stata sempre custodita, alla sua chiesa, dove si trova la tomba  che le aveva custodite  per secoli, fino al loro rinvenimento nel 1700.

                                                                                                                   La cassa del 1894, restaurata quest'anno.

 

La Festa di san Palmerio di quest'anno è stata caratterizzata da un avvenimento importante: il ritorno delle reliquie del Santo nella chiesa di san Palmerio, appunto. Finora le reliquie erano state custodita in cassaforte nella chiesa parrocchiale.
Grazie alla passione di don Italo per tutto ciò che concerne le tradizioni religiose del nostro paese e alla collaborazione del parroco don Michele, a sua volta  affezionato alle antiche tradizioni, è stato compiuto il restauro della cassa del 1894, esaminate le antiche ossa e ricollocate in essa.

La mattina di lunedì alle 10 è partita  dalla chiesa di san Palmerio la processione, aperta da un nutrito gruppo di cavalieri, seguiti dal gruppo in costume e quindi dai "ragazzi" del 1978, cui quest'anno spettava l' organizzazione della festa. Il simulacro del Santo era portato a spalla da quattro ragazzi con le sgargianto magliette rosse. A seguire il parroco e i chierichetti e dietro la polazione dei fedeli.
Mancava quest'anno una figura quasi sempre presente dietro il Santo: Monsignor Mario Cassari, affezionatissimo a san Palmerio, essendo nato e cresciuto all'ombra della sua chiesa.
A seguire la processione è stata celebrata da don Michele la Messa solenne, quindi, sempre in processione la cassa contenente le reliquie e la statua del Santo sono stati riportati nella chiesetta di san Palmerio.