IV NOVEMBRE: COMMEMORAZIONE DEI CADUTI DI TUTTE LE GUERRE

02.11.2017 17:21

 

Oggi tra me e il dottor Giorgio Madeddu, che è un signore che fa parte di una associazione internazionale che si occupa di perpetuare il ricordo dei prigionieri della prima guerra mondiale, sono intercorse le mail che riporto :

"Carissima dottoressa, le scrivo queste due righe sperando di fare cosa gradita a lei e alla comunità parrocchiale di Ghilarza. Nell'ambito delle iniziative legate alle commemorazioni della Grande Guerra, Iglesias ha suggellato un Patto di Amicizia con il comune di Posina (VI), comune dove ha inizio il percorso delle 52 Gallerie sul Pasubio, opera militare a cui presero parte anche minatori sardi. Posina lo scorso fine settimana ha stretto un Gemellaggio con Jenbach, paese del Tirolo austriaco. Alla cerimonia siamo stati invitati anche noi iglesienti. Durante la messa i rappresentanti delle 3 comunità hanno letto dei brani o delle preghiere e noi non potevamo che leggere la preghiera di pace e conciliazione composta da don Marongiu in occasione della cerimonia di commemorazione dei prigionieri austro ungarici di Ghilarza. Al termine della lettura un'applauso é nato spontaneo e non pochi hanno voluto il testo e sapere chi l'aveva composta. La sua bellezza è stata molto apprezzata. Volevo partecipare questa notizia. La saluto cordialmente. Giorgio "

"Carissimo dottor Madeddu sono rimasta veramente contenta della sua mail tanto che la pubblico sul sito della Parrocchia di Ghilarza così che la possano leggere tutti i parrocchiani e i parenti di don Salvatore. Farà piacere a tutti ricordarlo così in questi giorni in cui facciamo memoria dei defunti. Grazie infinite e un caro saluto.  Maria "

"Grazie, Questa sua mail mi rende felice , non conoscevo bene né l’uomo né il sacerdote, ma la preghiera è apparsa subito venire da un cuore nobile. Dopo la sua scomparsa sembra essere un testamento di pace e fratellanza tra i popoli e le genti. Nei primi mesi del prossimo anno pubblicherò un libro sui prigionieri austro ungarici in Sardegna e credo opportuno pubblicare anche la preghiera così che possa essere conosciuta da un pubblico più vasto. La saluto con amicizia.  Giorgio"

Inutile dire che questi due messaggi mi hanno riempita di contentezza e hanno riportato alla mente quegli avvenimenti che sono descritti in due articoli pubblicati in questo sito alla pagina 13 delle notizie.
Da allora durante la commemorazione del IV novembre nella nostra chiesa viene recitata la preghiera di cui si parla nella mail e che ho pubblicato sulla homepage del sito. Così facendo commemoriamo e preghiamo per i Caduti di tutte le guerre ma ricordiamo e preghiamo anche per don Salvatore.          
  Maria Palmas