CONSACRAZIONE DEI BAMBINI AL BAMBINELLO DI PRAGA

06.01.2014 19:23

Domenica 5 gennaio, durante la santa Messa delle 10,30, si è celebrata la festa dei bambini in onore di Gesù Bambino di Praga. Al termine della celebrazione eucaristica il Parroco, don Salvatore ha impartito a tutti i bambini e alle loro famiglie la solenne benedizione, ha quindi distribuito loro, come da tradizione, un rosarietto e una immaginetta del Bambinello di Praga.

Ma come è nata nella nostra Parrocchia questa giornata dedicata ai bambini?

Bisogna andare a ritroso nel tempo fino all'anno 2002. Un bimbo di due anni, la cui mamma è originaria di Ghilarza, cadde all'improvviso gravemente malato, tanto da far temere seriamente per la sua vita o quanto meno, per la sua integrità. Il bimbo fu ricoverato in un ospedale del nord Italia, ma il chirurgo che doveva operarlo era piuttosto pessimista circa l'esito favorevole dell'intervento. La nonna del bambino invocò Gesù Bambino di Praga, di cui era molto devota,  e pose il nipotino sotto la sua protezione, invitando il papà e la mamma a pregare intensamente per ricevere la grazia della guarigione. Il bimbò guarì ed ora è un bellissimo quindicenne. Tutta la sua famiglia, riconoscente per la grazia ottenuta, si recò ad Arenzano, nel santuario dedicato al Bambinello di Praga, per ringraziarlo e in segno di gratitudine presero una piccola statua e la regalarono alla Parrocchia di Ghilarza. D'accordo col Parroco si pensò di celebrare ogni anno la festa dei bambini, con la speciale benedizione e la consegna del rosario e della immagine del sacro Bambino, anche in segno di riconoscenza alla comunità parrocchiale che si era stretta attorno alla famiglia del bimbo malato e aveva pregato per lui, e per far conoscere e sostenere le opere che i frati del Santuario di Arenzano, svolgono a favore dell'infanzia.

A partire dal prossimo anno questa giornata verrà spostata alla seconda domenica di gennaio per aver un maggior numero di bambini in chiesa, dato che per le vacanze del periodo natalizio l'affluenza è piuttosto ridotta rispetto al periodo in cui si svolge il catechismo parrocchiale.