IN MEMORIA DI MONSIGNOR MARIO ROBERTO CASSARI

21.08.2017 00:03

Lunedì 21 agosto si è svolto il rito funebre per Monsignor Mario Cassari. Hanno concelebrato nella chiesa parrocchiale di Ghilarza gli Arcivescovi: Monsignor Angelo Becciu sostituto segretario di Stato, Monsignor Arrigo Miglio, Arcivescovo di Cagliari e Monsignor Ignazio Sanna, arcivescodo di Oristano. Presenti numerosi altri vescovi della Sardegna e il capellano militare della brigata Sassari. moltissime autorità civili e militari, i confratelli e tantissimi fedeli.
Rispettando il desiderio di Monsignor Cassari una bara povera e nemmeno un fiore, ma tanto affetto da parte dei celebranti e di   tanti suoi amici  che hanno avuto parole di elogio per la persona e l'opera di questo sacerdote che ha dato lustro al paese che tanto amava.

 

 

 

          Mario Roberto Cassari (Ghilarza, 27 agosto 1943 – 19 agosto 2017) è stato un arcivescovo cattolico e diplomatico italiano, al servizio della Santa Sede. Dopo gli studi classici, filosofici e teologici, è ordinato sacerdote a Ghilarza il 27 dicembre 1969 per la diocesi di Tempio-Ampurias. È stato vicerettore del seminario minore di Tempio Pausania, professore del locale liceo scientifico, responsabile diocesano dei giovani dell'Azione Cattolica, vice parroco della cattedrale di Tempio, segretario del vescovo Carlo Urru e pubblicista del settimanale diocesano "Gallura e Anglona". Dopo studi presso l'Università di Sassari, è inviato a Roma dove consegue il dottorato in teologia alla Pontificia Università Lateranense. Presso la stessa Università consegue anche la licenza in diritto canonico. Dal 1974 al 1977 è alunno della Pontificia Accademia Ecclesiastica, dove ottiene il diploma in diplomazia. Il 22 marzo 1977 è ammesso al servizio diplomatico della Santa Sede. Presta servizio nelle seguenti rappresentanze pontificie: Pakistan, Colombia, Ecuador, Sudan, Sudafrica, Giappone, Austria, Lituania, Jugoslavia e Bosnia ed Erzegovina. Il 3 agosto 1999 è nominato arcivescovo titolare di Tronto e nunzio apostolico in Congo e Gabon da papa Giovanni Paolo II. È consacrato vescovo il 16 ottobre 1999 dal cardinale Angelo Sodano, Segretario di Stato della Santa Sede, co-consacranti Pier Giuliano Tiddia, arcivescovo di Oristano e Paolo Atzei, vescovo di Tempio-Ampurias. Il 31 luglio 2004 diventa nunzio apostolico in Costa d'Avorio, Burkina Faso e Niger e il 14 febbraio 2008 è trasferito alla nunziatura apostolica in Croazia. Con questo incarico accoglie la visita apostolica in Croazia di papa Benedetto XVI nel giugno del 2011. In quest'occasione auspica che nel processo di integrazione europea che coinvolge la Croazia, il Paese possa conservare le sue radici cristiane. È inoltre decano del corpo diplomatico accreditato in Croazia. Il 10 marzo 2012 è nominato nunzio apostolico in Sudafrica, Botswana, Namibia e Swaziland, il 17 marzo nunzio apostolico in Lesotho. Il 22 maggio 2015 è nominato nunzio apostolico a Malta. È deceduto nella mattina del 19 agosto all'Istituto Santa Maria Bambina di Oristano, dov'era ricoverato da alcune settimane. (Tratto da Wikipedia)