Clicca su Bacheca per accedervi

 

Bacheca

 

BENVENUTO NEL SITO WEB
DELLA PARROCCHIA M.V.IMMACOLATA
DI  GHILARZA

 

Tempo di Quaresima

 

III  Domenica

II  Domenica


Dal Sussidio della CEI

 

Prima Domenica

 

La Quaresima è “tempo di ascolto della Parola di Dio e di conversione, di preparazione e di memoria del Battesimo, di riconciliazione con Dio e con i fratelli, di ricorso più frequente alle «armi della penitenza cristiana»: la preghiera, il digiuno, l’elemosina.
La liturgia quaresimale si caratterizza per sobrietà ed essenzialità.

Nella Prima domenica di Quaresima si legge la narrazioni della Tentazione del Signore nella versione dell’evangelista Matteo. All’inizio del cammino quaresimale la Chiesa è invitata a un ascolto profondo della parola di Dio e medita su ciò che deve lasciare (le tentazioni).

 

 

Presentazione del sussidio Quaresimale  per l’anno 2017

Questi è il Figlio mio, l'amato: ascoltatelo

       
            A partire dalla Parola di Dio e dalla Liturgia della Chiesa, in piena sintonia con il messaggio quaresimale di papa Francesco – «La Parola è un dono. L'altro è un dono» – il sussidio per l’animazione liturgico-pastorale del Tempo di Quaresima-Pasqua, predisposto dall’Ufficio Liturgico Nazionale, intende offrire strumenti a sostegno del cammino di fede delle nostre comunità cristiane.
            Sul monte Tabor la voce dalla nube indica in Gesù il Figlio amato del Padre, splendente della sua gloria, e tuttavia incamminato verso la Passione. In tal modo egli si pone dalla parte dell’umanità sofferente e oppressa, a fianco di tutti gli abbandonati e i crocifissi della storia. Con decisione, ma senza trionfalis

      mi, senza costrizioni, la voce del Padre invita all'ascolto. Non è facile nel nostro mondo porgere orecchio, rendersi disponibili, attenti, recettivi. Il clima comunicativo prevalente prevede un incessante tentativo di prendere la parola, attirare l'attenzione, impedire che l'altro venga ascoltato. Il comando che risuona sul monte è molto attuale, anche se controcorrente.
         Il Figlio amato è la parola incarnata del Padre: in lui diviene possibile una nuova lettura delle Scritture dell’Antica Alleanza, e l’ascolto sorprendente della loro attuazione nel Regno dei Cieli. Conversando con Mosè ed Elia, la Legge e i Profeti, Gesù svela la profondità del progetto di Dio. Il Padre chiede un ascolto integrale: non solo comprensione intellettuale, non solo prassi umanitaria, non solo adesione emotiva, ma l’unione di tutte le facoltà della persona nell’unico processo della sequela.
In Gesù oggi diviene anche possibile un nuovo sguardo sulla storia, che non registri unicamente l'intervento dei più forti, che non si limiti a constatare chi fa più rumore, ma vada alla ricerca delle voci più umili e flebili, quelle di cui nessuno si cura. Allora l'ascolto è forma della vera conversione: uscire da sé stessi, per andare incontro a chi fa fatica anche solo a farsi sentire.
         Proprio a partire dall’adesione profonda al Figlio amato dal Padre, in cui ci ritroviamo tutti fratelli, in cui ogni uomo, anche il più povero, il più fragile e malato, può essere riscoperto come fratello. Ancora più: il Crocifisso si è identificato con i più poveri; il Risorto è presente nella storia proprio dalla parte dei più umili. Vivere la Quaresima, vivere la gioia della Pasqua, seguire Gesù nel suo percorso di morte e risurrezione, perdere la vita per ritrovarla, non può non portarci a incrociare la via degli affamati, assetati, carcerati, malati, in cui egli si nasconde e rivela nello stesso tempo.
         Il primo Altro che siamo chiamati a riscoprire è proprio Gesù: egli è  realmente alterIl Tempo di Quaresima  ha lo scopo di preparare la Pasqua: la liturgia quaresimale guida alla celebrazione del mistero pasquale sia i catecumeni, attraverso i diversi gradi dell'iniziazione cristiana, sia i fedeli, mediante il ricordo del battesimo e mediante la penitenza. 
 nativo, non convenzionale, non corrispondente ai canoni dominanti, alle ideologie di ogni epoca: distante sia dall’ideologia imperiale romana del suo tempo, sia dalle sottili e soffocanti mode del tempo attuale. Nel suo volto ritroviamo il nostro vero volto; nella sua persona ritroviamo la possibilità di un incontro autentico con gli "altri", riscoperti come fratelli e sorelle.
         Auspico che in ogni comunità, anche attraverso l'aiuto del sussidio, le celebrazioni dei  Tempi forti di Quaresima e di Pasqua siano vissute come soste rigeneranti di ascolto e di comunione, in cui la voce del Padre si fa sentire, in cui è possibile riconoscere il volto di Cristo, in cui essere trasfigurati in un clima comunitario e fraterno, con la riscoperta della gioia di credere e testimoniare.
                                                                                                                                                                                               Nunzio Galantino
                                                                                                                                                                                      Segretario Generale della CEI

 

 

Notizie

III DOMENICA DI QUARESIMA

19.03.2017 10:01
PAROLA DI DIO: Es 17,3-7 Dacci acqua da bere! Sal 94 Ascoltate oggi la voce del Signore: non indurite il vostro cuore. Rm 5,1-2.5-8 L’amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito che ci è stato dato. Canto al Vangelo (Gv 4,42.15) Signore, tu sei veramente il salvatore...

SECONDA DOMENICA DI QUARESIMA

13.03.2017 17:57
12 marzo: II domenica di Quaresima        Parola di Dio: Gen 12,1-4a Vocazione di Abramo, padre del popolo di Dio. Sal 32 Donaci, Signore, il tuo amore: in te speriamo. 2 Tm 1,8b-10 Dio ci chiama e ci illumina. Canto al Vangelo (Mc 9,7) Dalla nube luminosa, si udì...

VESTIZIONE DI NUOVI CONFRATELLI

06.03.2017 15:21
                                                   &nb

PRIMA DOMENICA DI QUARESIMA (Dal Sussidio della CEI per la Quaresima 2017).

05.03.2017 10:07
 Questi è il Figlio mio, l'amato: ascoltatelo - Parola di Dio - 5 marzo - I domenica di Quaresima   5 marzo I domenica di Quaresima    Parola di Dio Gen 2,7-9; 3,1-7 La creazione dei progenitori...

IN MEMORIA DI SUOR RITA MONTISCI, COTTOLENGHINA

13.02.2017 22:12
IN MEMORIA DI SUOR RITA MONTISCI, COTTOLENGHINA   Tante generazioni di ghilarzesi piangono la scomparsa di Suor Rita Ha destato molta commozione nella comunità ghilarzese la scomparsa, il 26 gennaio, di suor Rita Montisci, 95 anni, suora cottolenghina,  che a Ghilarza,  in fasi...

MESSAGGIO DI PAPA FRANCESCO PER LA XXV GIORNATA MONDIALE DEL MALATO

10.02.2017 19:31
MESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO PER LA XXV GIORNATA MONDIALE DEL MALATO 2017   Stupore per quanto Dio compie: «Grandi cose ha fatto per me l'Onnipotente...» (Lc 1,49)   Cari fratelli e sorelle, l’11 febbraio prossimo sarà celebrata, in tutta la Chiesa e in modo particolare a Lourdes,...

BUONA FORTUNA FRATELLO MIO. Il diritto ad una vita migliore

10.02.2017 18:54
DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO Art. 14  Ogni individuo ha il diritto di cercare e godere in altri paesi asilo dalle persecuzioni.   Oggi, venerdì 10 febbraio, si è svolta, nei locali della scuola media di Ghilarza la manifestazione: “BUONA FORTUNA FRATELLO MIO”, volta a...

PROGRAMMA ANNUALE DEL C.V.S DIOCESANO PER IL 2017

10.02.2017 18:43
   Nel mese di gennaio c'è stata la nomina del nuovo Assistente Spirituale diocesano del Centro Volontari della Sofferenza nella persona di Padre Gianluca Longobardi, nuovo capellano dell'Ospedale san Martino e responsabile della Pastorale sanitaria. Nell'incontro del Consiglio si è...

CENNI SULLA VITA DI SAN MACARIO

19.01.2017 12:43
               NOTE BIBLIOGRAFICHE DI SAN MACARIO  Copatrono della chiesa parrocchiale di Ghilarza   La vita  di Macario il Grande oppure detto anche l’Egiziano si confonde nella grande bibliografia esistente con quella...

OTTAVARIO DI PREGHIERA PER L'UNITA' DEI CRISTIANI

18.01.2017 12:44
LA SETTIMANA DI PREGHIERA PER L’UNITÀ DEI CRISTIANI L’amore di Cristo ci...
1 | 2 | 3 | 4 | 5 >>