Clicca su Bacheca per accedervi

 

Bacheca

 

BENVENUTO NEL SITO WEB
DELLA PARROCCHIA M.V.IMMACOLATA
DI  GHILARZA

 

12 aprile 2015  FESTA DELLA DIVINA MISERICORDIA

 

 

 

PASQUA DI RISURREZIONE

«Come l’angelo dal sepolcro vuoto
con la veste bianca di neve nel sole, a dire:
“Non cercate tra i morti colui che vive!”.
Mia Chiesa amata e infedele,
mia amarezza di ogni domenica,
Chiesa che vorrei impazzita di gioia
perché è veramente risorto.
E noi grondare luce
perché vive di noi: noi questa sola umanità
bianca a ogni festa
in questo mondo del nulla e della morte. Amen»

(D. M. Turoldo).

 

TRIDUO  PASQUALE


Con i Vespri del Giovedì Santo inizia il Triduo Pasquale della Passione e della Resurrezione del Signore, la celebrazione culmine dell'anno liturgico, perché la Chiesa vi ricorda e rivive l'evento determinante della redenzione.
Alla sera si celebra la messa della Cena del Signore, dove si rievoca la Pasqua rituale e sacramentale, memoriale della crocifissione e resurrezione del Signore. Gesù ha istituito l'Eucarestia con l'ultima cena, con il pane e il vino. Questa scelta è ricollegabile alla condizione storica dell'umanità, dopo la cacciata dall'Eden di Adamo ed Eva. Pane e vino infatti non sono doni gratuiti della natura, ma frutti che provengono dalla Terra con il lavoro dell'uomo, e quindi richiede sacrificio.
Durante l'Ultima Cena Gesù lava e asciuga i piedi ai suoi discepoli. Con la lavanda dei piedi durante la messa della cena del Signore viene ricordato quell'episodio e viene rinnovato, esprimendo simbolicamente il dovere di vivere al servizio degli altri perchè l'eucarestia è legata alla fraternità.
Al canto del "Gloria" le campane vengono suonate a distesa, per ricordare l'imminente Pasqua. Le campane sono simboli di vita e di resurrezione. Poi taceranno fino alla veglia pasquale, nella notte tra il sabato e la domenica di Resurrezione.
Nella nostra chiesa alle 21 ci si riunisce per la  Veglia di preghiera.

Nella giornata di venerdì santo al mattino  si celebra la processione delle sette chiese:rito penitenziale che si snoda per le vie del paese toccando le 7 chiese che vi si trovano. Alla sera si celebra l'adorazione della santa Croce, quindi la paraliturgia de "S'iscravamentu" cui segue la processione del Cristo morto.. Sabato tutto tace fino alla solenne Veglia Pasquale, madre di tutte le veglie, che inizia all'esterno della chiesa con la benedizione del fuoco col quale viene acceso il cero pasquale, simbolo di Cristo, luce dell'umanità, continua all'interno della chiesa con le letture bibliche, la benedizione dell'acqua battesimale ed infine la Messa preceduta dal suono a distesa delle campane che annunciano la gioia della risurrezione.

 

 

DOMENICA DELLE PALME

 

 

Venerdì sera, alle ore 18,30, a conclusione delle Quarantore si é snodata la
VIA CRUCIS
per le vie del paese.

 

 

TRIDUO DI PREGHIERA PER I CRISTIANI PERSEGUITATI

22-24  MARZO CON CONCLUSIONE AD ABBASANTA CON LA VIA CRUCIS PER LE VIE DEL PAESE

IN RICORDO DEI MARTIRI DEI NOSTRI GIORNI

 

Signore Gesù,in questo momento storico vogliamo pregarti
per tutti i nostri fratelli cristiani perseguitati,
rapiti, imprigionati, torturati,
costretti a lasciare il proprio paese,
uccisi a causa della fede.
Ti presentiamo, o Signore,
il loro dolore innocente
causato spesso da leggi discriminatorie.
Sono i martiri di oggi!
Aiutaci, o Signore,
a mantenere sempre desta
l'attenzione delle nostre comunità
verso tutti questi nostri fratelli e sorelle nella fede,
colpevoli solo di essere fedeli al Vangelo.
Infondi in essi coraggio eroico, rafforzali con le tue consolazioni
e aiuta anche noi a vivere con coerenza la nostra appartenenza
a Cristo e alla Chiesa. 
"Concedi a coloro che soffrono
persecuzione a causa del tuo nome,
lo spirito di pazienza e di amore,
perché siano testimoni autentici e fedeli
delle tue promesse".  Amen.

 

RINFRANCATE I VOSTRI CUORI

    «Ecco ora il momento favorevole, ecco ora il giorno della salvezza!» (2Cor 6,2). Con questa espressione paolina la Chiesa inizia il tempo quaresimale come momento opportuno per la conversione. Ma perché questa avvenga è necessario che i credenti si aprano all’invito rivolto loro dalla Parola di salvezza: «Oggi non indurite il vostro cuore» (Sal 94,8). Con questo spirito, la comunità riunita in assemblea liturgica invoca il Signore affinché rivolga il suo sguardo ai suoi figli che riceveranno l’austero simbolo delle ceneri, perché, attraverso l’itinerario spirituale della Quaresima, giungano completamente rinnovati a celebrare la Pasqua del [suo] Figlio» (Liturgia).
Le opere buone di cui in questo periodo quaresimale si parla con più insistenza, si concentrano nella carità, e in essa trovano la loro massima espressione e realizzazione. Il pericolo che infatti viviamo, come ci ha ricordato papa Francesco nel suo Messaggio per la Quaresima di quest’anno, è quello dell’indifferenza: «L’indifferenza verso il prossimo e verso Dio è una reale tentazione anche per noi cristiani. Abbiamo perciò bisogno di sentire in ogni Quaresima il grido dei profeti che alzano la voce e ci svegliano». La carità cristiana, pertanto, deve assumere il volto del fratello, dell’altro, perfino del nemico, e deve tradursi in gesti concreti di servizio e donazione, secondo le parole semplici ed efficaci dell’autore della Lettera agli Ebrei: «Prestiamo attenzione gli uni agli altri per stimolarci a vicenda nella carità e nelle opere buone» (
Eb 10,24). La Quaresima, in definitiva, è il tempo in cui la Chiesa si rimette in cammino verso il suo Signore che – continua il papa nel suo messaggio quaresimale - «non è indifferente al mondo, ma lo ama fino a dare il suo Figlio per la salvezza di ogni uomo», e lo fa con la serena fiducia nel perdono divino, poiché «il diavolo non è largo quanto Dio 
e l’Inferno non è esteso quanto l’Amore. E dopo tutto Gerico non è così grande che non le si possa girare attorno» (P. Claudel).
              Dal Sussidio Quaresimale  2015 della Chiesa Cattolica Italiana

 

 

 

 






 

Notizie

II DOMENICA DI PASQUA - DOMENICA DELLA DIVINA MISERICORDIA

11.04.2015 10:39
Domenica 12 Aprile 2015 Dal Sussidio CEI - Quaresima 2015, a cura dell'Ufficio Liturgico Nazionale Nell’ottava di Pasqua, o domenica della Divina Misericordia, la Chiesa ci fa ascoltare il brano del Vangelo in cui l’apostolo Tommaso, assente durante la prima apparizione di Gesù Risorto ai...

LETTERA DA GEMMA LOI

14.03.2015 15:20
Parma  8  marzo  2015                    Carissimi vi ringrazio per il Giornalino  “Ghilarza” e per la sua spedizione, così resto aggiornata un po’ sulla vita ghilarzese a cui mi sento ancora di...

PRESENTAZIONE DEL LIBRO: "L'UOMO DEL DIALOGO"

07.03.2015 11:23
    Tutta la cittadinanza é invitata a partecipare alla presentazione del libro di Daniele Siddi : "L'UOMO DEL DIALOGO, la vita di Fernando Licheri agli albori del Movimento dei Focolari in Sardegna", che si terrà  Sabato  14  marzo alle  ore  16, ...

INCONTRI PER I MINISTRI STRAORDINARI DELL'EUCARESTIA DELLE FORANIE DI GHILARZA E BUSACHI

21.02.2015 20:27
Giovedì 12 e  19 febbraio don Antioco Ledda ha tenuto due incontri di formazione  ai ministri straordinari dell'Eucarestia delle foranie di Ghilarza e Busachi presso il salone parrocchiale di Abbasanta. Presenti un discreto numero di MS ed alcuni parroci, don Antioco ha dapprima invitato...

PROPOSTA DI DIGIUNO E PREGHIERA PER LA CRISTIANITA'PERSEGUITATA

18.02.2015 15:43
PROPOSTA DI DIGIUNO E PREGHIERA PER LA CRISTIANITA’ PERSEGUITATA In occasione della commemorazione degli operatori pastorali martiri del 2015   IN OCCASIONE DELLA GIORNATA DEI MISSIONARI MARTIRI L’UFFICIO MISSIONARIO DIOCESANO LANCIA UNA PROPOSTA:  “IN OGNI FORANIA DELLA NOSTRA DIOCESI SI...

11 FEBBRAIO 2015 BEATA VERGINE DI LOURDES GIORNATA MONDIALE DEL MALATO

07.02.2015 19:15
Come ogni anno nella nostra Parrocchia viene celebrata la ricorrenza della B.V. di Lourdes con la Santa Messa dedicata agli ammalati e agli anziani e la celebrazione comunitaria del Sacramento degli infermi. L'Ufficio nazionale per la "Pastorale della Salute", organo della CEI, ha scelto il...

LA FESTA DI SANT'ANTONIO ABATE E LA LEVA DEL 1996

17.01.2015 10:04
 Il 16 e il 17 gennaio 2015  A Ghilarza, come in tantissimi paesi della Sardegna si celebra una delle feste più antiche dell’Isola, Sant’Antonio Abate. La leggenda narra che Sant’Antonio, rubò dagli inferi una scintilla e la donò alla terra, attraversata da temperature glaciali, portando...

RIEPILOGO DELLA SITUAZIONE ECONOMICA E ANAGRAFICA PARROCCHIALE DELL'ANNO 2014

02.01.2015 21:43
              SINTESI  BILANCIO...

FESTA DI MARIA MADRE DI DIO

30.12.2014 20:41
E’ ARRIVATO IL PRIMO GENNAIO DEL 2015. Un nuovo anno si affaccia e quello vecchio, carico di tanto male, ma anche di tantissimo bene,va a far parte del passato e noi ci immergiamo nel futuro e ce lo auguriamo ricco di grazia e di bene. Per questo la Chiesa inizia l’anno civile con la festività di...

CRESIME 2014

13.12.2014 09:02
https://www.youtube.com/watch?v=7xXV-KTPN3w&feature=youtu.be  Clicca sulla scritta per accedere al filmato su YOU TUBE   FINALMENTE……..LA CELEBRAZIONE DELLE CRESIME!       E’ finalmente arrivato il grande momento,dopo un travagliato cammino di preparazione e...
1 | 2 | 3 | 4 | 5 >>